La mappa della vergogna europea

CIE-1Nella Unione Europea ci sono 421 campi di internamento e detenzione per stranieri. Sono suddivisi in CIE (Centri di Identificazione ed Espulsione) e campi di “Accoglienza” dove vengono rinchiuse le persone straniere in attesa dell’esame della richiesta di asilo o  di permanenza. La capienza di questi 421 campi è di circa 37.000 persone, ma vi transitano circa 600.000 persone l’anno comprese donne, anziani e bambini. Nel 2000  i campi erano 324.

vedi   http://www.migreurop.org/IMG/pdf/Carte_des_Camps_Migreurop_2012-3.pdf

Carte_des_Camps_Migreurop_2012-3

CIE-2Il tempo di permanenza in questi campi varia da paese a paese: in Italia, la legge ha prolungato la reclusione da 2 mesi fino a 18 mesi; in Francia si è passati da 32 giorni di internamento a 45;  in Spagna da 40 giorni a 60; in Grecia fino a 18 mesi.

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Carcere, Repressione dello Stato e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a La mappa della vergogna europea

  1. sergio falcone ha detto:

    A futura memoria (e vergogna).

    LAGER DI SINISTRA.
    CHI HA APERTO I CPT NEL 1997?

    Ciò che molti non sanno, ciò che molti hanno dimenticato, è che tutta la Sinistra ha votato a favore della legge Turco-Napolitano che ha istituito i CPT. Anche Rifondazione Comunista e i Verdi hanno contribuito alla costruzione di quei lager la cui esistenza oggi pare indignarli.

    Ecco come hanno votato i deputati di Rifondazione Comunista e dei Verdi in quel lontano 1997.
    Votazione nominale del ddl n. 3240, disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero (in relazione alla creazione dei CPT), seduta del 19.11.1997 presieduta da Luciano Violante.

    Rifondazione Comunista:
    Bertinotti Fausto – Assente
    Boghetta Ugo – Favorevole
    Bonato Francesco – Favorevole
    Cangemi Luca – Assente
    De Cesaris Walter – Favorevole
    Giordano Francesco – Favorevole
    Lenti Maria – Favorevole
    Malavenda Mara – Assente
    Malentacchi Giorgio – Favorevole
    Mantovani Ramon – Favorevole
    Nardini Maria Celeste – Favorevole
    Pisapia Giuliano – Favorevole
    Rossi Edo – Favorevole
    Santoli Emiliana – Assente
    Valpiana Tiziana – Favorevole
    Vendola Nichi – Favorevole

    Verdi:
    Boato Marco – Favorevole
    Cento Paolo – Favorevole
    Corleone Franco – Assente
    De Benetti Lino – Favorevole
    Galletti Paolo – Favorevole
    Gardiol Giorgio – Favorevole
    Leccese Vito – Favorevole
    Mattioli Gianni Francesco – Assente
    Pecoraro Scanio Alfonso – Assente
    Procacci Annamaria – Favorevole
    Scalia Massimo – Favorevole
    Turroni Sauro – Favorevole”

    [Informazioni tratte da un volantino di “Nemici di ogni frontiera distribuito a Torino il 28 maggio 2005]

  2. contromaelstrom ha detto:

    Buona precisazione e ricordo, Sergio. Soprattutto per i/le giovani che il quel 1997 non avevano l’età per incazzarsi di fronte a tale scempio.

  3. sergiofalcone ha detto:

    Se dimane je muresse
    e lu ciato me mancasse
    a e cicate lassaria
    st’uocchie mie nire nire
    a sti poveri maronna
    ca nun veren luntano
    e ca pe disgrazia a llore
    so’ rimaste ‘ncatenate

    Se dimane je muresse
    e lu sanghe se fermasse
    cheste mmane lassaria
    a chi e’ tene ncatenate
    a chi e’ stato abbandunate
    rinte o’ funno e na’ galera
    a chi a ritt ca’ una sola
    una è la giustizia vera

    Se dimane je muresse
    e ca’ capa nun ce’ stesse
    chist core rimanesse
    a chi è triste e scunsulato
    a chi e’ stato abbandunato
    comme a cristo marturiato
    senza croce senza storia
    senza la divina gloria

    Se dimane je muresse
    e stu munno me scurdasse
    st’arma mia sa’ pigliasse
    chist’ammore scunsulate
    chist’ammore ca pe sempe
    sempe perso aggio pensate
    e ca freve e la speranza
    guagliuncelle aggio chiagnute

  4. gianni ha detto:

    Sergio, questo ricordo struggente e disperato speriamo che serva a suggerire qualche indicazione concreta alle generazioni odierne, come qualcuno di Noi propose negli anni di “pionbo” quando incarceravano tanti compagni nei carceri e nei “manicomi giudiziari”…ORGANIZZIAMO L’EVASIONE E L’ACCOGLIENZA DI QUESTA POVERA UMANITA’. Rivendico con orgoglio di essere stato uno di quelli che praticarono questa “parola d’ordine”. Gianni Landi

    • Pino ha detto:

      Ben detto!! Accogliamoli nei Centri Sociali d’Europa!!
      Si organizza un bel Congresso serio per lo studio sulla fattività dell’inserimento alloggiativo e lavorativo della “povera umanità” nei Centri Sociali, che finalmente troverebbero un senso alla loro esistenza, o quantomeno, un’attività coerente al nome che si sono dati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...