40 anni fa la polizia francese massacrò i prigionieri che in Francia iniziavano una stagione di rivolte

Il vento della ribellione contro i soprusi e l’annientamento carcerario che dal 1969 scuoteva le prigioni italiane con numerose rivolte ed evasioni, non si lasciava fermare dalle alte mura e nemmeno dalle frontiere. Gli obiettivi dei prigionieri in Francia erano gli stessi urlati dalle prigioni della penisola: riformare le regole delle detenzione per rendere la detenzione un po’ meno devastante e iniziare un percorso di abolizione del carcere.

Ma sono gli anni del tentativo dei governi europei di azzerare ilconflitto fuori e dentro le galere. Come in Italia cominciano i massacri come quello nel carcere di Alessandria il 9 maggio perpetrato dal generale Dalla Chiesa (vedi il post qui), il governo francese non è da meno e scatena la polizia. Il risultato sarà una strage

ManifestoA

Manifesto1

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Carcere e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...