“On est là”- Siamo qua – Note d’oltralpe sui Gilet gialli –

In Francia un anno fa, il 17 novembre 2018 prima giornata di mobilitazione con centinaia di blocchi su rotatorie e strade. si parla di 282mila manifestanti e 788 iniziative, contro l’aumento del prezzo della benzina e la politica sociale e fiscale del governo.
Alcuni compagni in Francia hanno scritto queste riflessioni.

^*^*^*^*^

“On est là”- Siamo qua
Gilets jaunes: il movimento tenace della Francia invisibile
Note d’oltralpe sui Gilet gialli

Note d'oltralpe sui Gilet gialli_
17 novembre. Ad un anno esatto dall'inizio delle mobilitazioni dei gilet
gialli francesi, vi inviamo la presentazione di un libretto che vuole
raccontare questo lungo movimento di lotta. Sono note per cercare di
capire meglio la composizione sociale e la determinazione di chi da 12
mesi rende la Francia un paese dove la conflittualità si diffonde.

I Gilets Jaunes (GJ) hanno aperto uno squarcio nella sensazione di
immobilità, di depressione e di impossibilità che spesso ci portiamo
dentro nel guardare le situazioni attuali. Uno squarcio che ci ha
permesso di intravedere alternative possibili.

Quello che è successo negli ultimi mesi in Francia ha fatto tremare
almeno un po' il governo e il suo sistema di governance, l'ha costretto
a riorganizzarsi e rendere ancora più esplicito il suo apparato
repressivo.

Molti tra coloro che sono coinvolti da tempo nelle lotte sociali hanno
incrociato e attraversato l'esperienza dei GJ rimanendovi impressionati
e respirandone fino in fondo la novità e creatività, ricevendo una
boccata d'aria fresca in un contesto altrimenti marcato da repressione.

Anche noi, che abbiamo avuto questa opportunità, abbiamo sentito il
bisogno di condividere esperienze, riflessioni e discussioni per
chiederci come l'esperienza dei GJ potesse contribuire attivamente anche
alle lotte fuori dal perimetro esagonale dove sono nati.

Per questo abbiamo deciso di raccontare pezzetti di quanto abbiamo
vissuto e visto. Proponiamo un'analisi "di pancia", che non ha la
pretesa né di essere esaustiva né di essere una teoria politica della
ricomposizione antagonista. Il nostro è uno sguardo soggettivo che prova
rispondere a delle semplici domande sul movimento: chi sono? Come
organizzano le loro lotte? Cosa vogliono?

Si tratta di note, che a qualche mese di distanza dalle incendiarie
giornate d'inverno, vogliono alimentare la riflessione sui gilet gialli,
non per proporre modelli da seguire, ma per diffondere degli spunti per
un confronto con chi vive nell'urgenza delle lotte sociali.

Perché i Gilets Jaunes sono appunto uno spazio di incontro, convergenza,
condivisione e conflitto, che ci dà da riflettere sulle prospettive
comuni.

Il testo in licenza Creative Commons, è disponibile in .pdf e .epub per
leggerlo, scaricarlo, stamparlo e diffonderlo liberamente.

                     Lo trovate qui: onestlagiletgiallihome.wordpress.com
                               Aiutaci a farlo circolare e a discuterne!
Per contatti:
Social: On est là - note d'oltralpe sui gilet gialli
Mail: on-est-la_gilet-gialli@riseup.net
Questa voce è stata pubblicata in Movimenti odierni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.