Russia. Un Putin alternato

Russia. Un Putin alternato:

da una parte una dura stretta repressiva sull’informazione con la chiusura della storica agenzia Ria Novosti; dall’altra il presidente russo ha inviato alla Duma, il parlamento russo perché lo approvi, un provvedimento di amnistia che secondo quanto ha riferito il capogruppo del partito Russia unita Vladimir Vasilyev, potranno usufruirne circa 25mila persone. questa amnistia farebbe tornare in libertà i trenta attivisti di greenpeaceGreenpeace, gli ambientalisti dell’equipaggio dell’ provenienti da 18 diversi paesi, le Pussy Riot e anche gli imputati e imputate in parte in carcere per le manifestazioni dell’opposizione anti Putin a proposito del “caso Bolotanaya“. L’amnistia dovrebbe essere adottata entro la fine dell’anno, e attuata entro sei mesi dalla firma.
Secondo il quotidiano Izvestia, che diffonde la Pussynotizia e riporta la bozza dell’amnistia, questa sarà applicata a donne, che hanno figli piccoli, e a persone condannate secondo l’articolo 213 del codice penale russo, che individua il reato di “teppismo”.
L’amnistia verrà varata in occasione del 20° anniversario della Costituzione russa. Nel testo inviato alla Duma si legge che l’amnistia si applicherà a chi sconta una pena fino a cinque anni per “reati non violenti”, non potrà giovarsene dunque il leader d’opposizione Alexei Navalny, condannato per il reato di “appropriazione indebita su larga scala” e condannato con una sentenza sospesa.
Le due Pussy Riot, Maria Alyokhina, 25 anni e Nadezhda Tolokonnikova, 24, sono state condannate a una pena di due anni per “teppismo motivato dall’odio religioso”, per aver cantato insieme alle loro compagne di band una “preghiera punk” contro Putin nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca nel febbraio 2012.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Carcere, Movimenti odierni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Russia. Un Putin alternato

  1. carlo ha detto:

    …….puro markenting….

    • contromaelstrom ha detto:

      D’accordissimo…e forse è rivolto alle manifestazioni in Ucraina per “entrare in Europa” proprio negli stessi giorni e con le stesse modalità in cui nei paesi europei ci sono manifestazione per “uscire dall’Europa”.

  2. gianni landi ha detto:

    …a me sono venuti in mente i gospel africani cantati nelle chiese americane….”.se gridi pace, pace per le strade americane, il Presidente ci fa anche bella figura”, ma “se metti in dubbio la fede nel Presidente, questo è fuori canale!!”, cantava Giovanna Marini di ritorno dall’America. Riflettiamo, confrontiamo e traiano delle conclusioni…NON C’E NIENTE DA SALVARE!! Gianni Landi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...