Maelstrom a Torino, al Gabrio, il 23 settembre

1994 – 2012: 18 ANNI DI C.S.O.A. GABRIO

SEMINIAMO CONFLITTO, RACCOGLIAMO LIBERTA’!
23 – 28 – 29 Settembre 2012

Domenica 23 Settembre 2012, Ore 18
LA MEMORIA E IL CONFLITTO – Il
nostro agire tra passato, presente e futuro con:

SALVATORE RICCARDI (Radio Onda Rossa) presenta “Maelstrom – Scene di rivolta e autorganizzazione di classe in Italia (1960-1980)

TANO D’AMICO (fotografo di movimento)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Presentazioni e dibattito sul libro Maelstrom e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Maelstrom a Torino, al Gabrio, il 23 settembre

  1. rom ha detto:

    LEVI Marta (Vicepresidente)
    Passiamo alla discussione dell’interpellanza n. mecc.
    201204133/002, presentata in
    data 24 luglio 2012, avente per oggetto:
    “Amianto al Gabrio”
    LEVI Marta (Vicepresidente)
    La parola, per la risposta, all’Assessore Passoni.
    PASSONI Gianguido (Assessore)
    Nell’interpellanza del Gruppo Lega Nord viene chiesto
    conto del fatto che vi sono
    state numerose, quanto allarmanti, segnalazioni circa la
    presenza di amianto nel
    centro sociale il Gabrio di via Revello; si interpella per
    conoscere se corrisponde al
    vero la presenza di amianto; se è volontà da parte
    dell’Amministrazione di
    disinteressarsi della questione e se non si ritiene
    necessario lo sgombero immediato
    per motivi sanitari.
    Gli edifici comunali di via Revello, 3 e 5, costruiti alla
    fine degli anni Cinquanta,
    sono stati perlopiù realizzati con la tecnica costruttiva
    Salvit, in uso alla fine degli
    anni Cinquanta, che prevedeva l’impiego di materiali
    contenenti amianto per la
    costruzione degli elementi e dei componenti dei
    prefabbricati leggeri.
    L’effettiva presenza di amianto è stata accertata dagli
    Uffici preposti della Città e
    censito al n. 527 del Catasto amianto.
    Allo stato attuale, il cattivo stato di conservazione
    dichiarato dell’intera struttura e
    soprattutto dei manufatti contenenti amianto, rendono
    necessario un urgente
    intervento di bonifica, già oggetto di ordinanza
    comunicata agli occupanti, in ultimo
    la n. 63 del 25/11/2011, protocollo n. 12354, rimasta
    inevasa.
    Per poter procedere alla bonifica del sito, è necessario
    liberare gli immobili. Allo
    scopo, è stata da tempo interessata la Direzione
    Gioventù dell’Amministrazione e
    sono in corso le procedure relative.
    Aggiorno dicendo che l’Amministrazione ha in fase di
    approvazione i progetti
    preliminari ed esecutivi per la bonifica della struttura.
    LEVI Marta (Vicepresidente)
    La parola al Consigliere Ricca.
    RICCA Fabrizio
    Ringrazio l’Assessore per la risposta, anche perché
    conferma le notizie che c’erano
    pervenute sulla presenza di amianto all’interno del
    centro sociale.
    Sono assolutamente contento di sapere che l’amianto
    andrà rimosso, procedendo allo
    sgombero dei locali del centro sociale occupato. Sono
    altresì preoccupato per la
    presenza di una presunta clinica, dove si curerebbero
    persone, perché queste persone
    oltre ad essere curate in maniera assolutamente
    illegale e fuori da qualsiasi tipo di
    controllo sanitario, sono interessate dal problema
    dell’amianto.
    Non so se l’Assessore vuole dirmi adesso quali saranno
    le tempistiche, o se
    preferisce andare in Commissione per darci ulteriori
    informazioni, perché
    apprendiamo in maniera molto soddisfatta il fatto che
    il centro sociale Gabrio verrà
    sgomberato da questa Amministrazione, per
    riqualificare l’immobile, sperando che
    poi i locali possano essere affidati a persone che
    hanno veramente bisogno di quei
    locali, magari a qualche associazione che fa del
    volontariato o a qualcuno che operi
    per il sociale.
    Sappiamo che in questo momento c’è molto bisogno di
    locali per associazioni che
    lavorano nel sociale, mentre obiettivamente vorremmo
    meno locali occupati da
    persone che non ne hanno assolutamente diritto.
    LEVI Marta (Vicepresidente)
    La parola, per una breve replica, all’Assessore Passoni.
    PASSONI Gianguido (Assessore)
    Solo per precisare che io non ho mai affermato che la
    Città sgombererà il locale,
    premesso il fatto che non è la Città in prima persona
    che deve provvedervi, ma
    l’Autorità di pubblica sicurezza.
    La Città ha segnalato la situazione al Tavolo prefettizio
    e naturalmente, con i tempi
    necessari alla consegna dei lavori e all’esecuzione, si
    troveranno le soluzioni che il
    Tavolo deciderà più congrue.
    LEVI Marta (Vicepresidente)
    La parola al Consigliere Ricca.
    RICCA Fabrizio
    Chiedo che l’interpellanza sia rinviata in Commissione
    per avere un
    approfondimento su tutte le procedure avviate da parte
    dell’Amministrazione, anche
    perché le parole dell’Assessore in fase di risposta sono
    state molto chiare.
    LEVI Marta (Vicepresidente)
    L’interpellanza ha tre punti e mi sembra che sia stata
    data risposta. Se si vuole
    portare il tema in Commissione, credo che si possa
    fare una richiesta al Presidente
    della Commissione per calendarizzare all’ordine del
    giorno questo tema.
    Eviterei di lasciare sospese interpellanze a cui la
    Giunta ha risposto. (INTERVENTO
    FUORI MICROFONO). Chiedete al Presidente di
    Commissione di calendarizzare il
    punto all’ordine del giorno.
    L’interpellanza è discussa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...